Retail Marketing: le regole per una valida strategia

Il Retail Marketing è ancora un valido strumento per via dell’estrema efficacia dei negozi fisici nel processo di vendita. Vediamo cosa è cambiato.

I retailer si trovano al giorno d’oggi in una posizione complicata, soprattutto a causa della crisi economica. Gli investimenti nel Retail Marketing diminuiscono per la paura di ridurre ulteriormente gli utili. Vediamo la situazione generale nella grande distribuzione organizzata.

Retail Marketing

I proprietari dei negozi dimostrano una paura sempre maggiore nel rinunciare agli sconti e alle promozioni per via della possibilità di diminuzione dei ricavi. D’altro canto, le offerte hanno lo svantaggio di ridurre la marginalità generando, oltretutto, lavoro extra per l’impresa. In quest’ottica, il Retail Marketing si trova in un momento storico complicato nonostante sia statisticamente provato che, seppur l’affermazione e la diffusione del digitale sia evidente e tangibile, le vendite continuano a provenire per la maggior parte attraverso i negozi fisici.

Omnicanalità

Con l’avvento di Amazon abbiamo assistito ad una profonda modifica del concetto di Retail arrivando ad affermare la nascita della cosiddetta Omnicanalità. Questo concetto si riassume in una modifica del ruolo stesso del Retailer, ora obbligato a presidiare tutti i canali online e offline, dagli store fisici fino ai canali digitali attivi su pc, smartphone e tablet. Questo nuovo comportamento e modo di agire del Retailer, deriva a sua volta dalla modifica del comportamento del consumatore. Nel mercato di oggi, non è più sufficiente la promozione fine a sé stessa in quanto è opportuno personalizzare le offerte e gli sconti sui ogni consumatore, in modo da rendere l’esperienza d’acquisto di ognuno unica, originale e coinvolgente.

Per approfondire: Marketing Esperienziale: come stimolare i consumatori.

In questo modo, diventerebbe più semplice acquisire nuovi potenziali clienti esclusivamente grazie all’esperienza d’acquisto positiva del precedente consumatore. Divulgare e trasmettere la propria esperienza d’acquisto, grazie agli innumerevoli canali digitali disponibili oggi come oggi, è diventato notevolmente semplice. Le regole del Retail Marketing, quindi, sono rimaste le stesse:

  • Definizione obiettivi;
  • Definizione Target;
  • Strategia promozionale;
  • Azione promozionale.

Alla base di tutto, ovviamente, l’obiettivo deve incentrarsi sul miglioramento della Brand Awareness e della Reputation aziendale, al fine di rendere anche più semplice la promozione sul punto vendita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like